Nasce intorno alla fine degli anni Ottanta a Dollis Hill, un piccolo quartiere residenziale della zona nord-occidentale di Londra, il nucleo originario di quello che sarà, a partire dal 1991, il progetto 4hero. Un vero e proprio laboratorio di sperimentazione musicale applicata alla black music che darà vita ad uno stile peculiare e — se volessimo usare una definizione presa a prestito dalla musica antica — una prassi esecutiva/rielaborativa che rappresenterà uno dei momenti più avanzati del drum and bass e del jungle nel periodo a cavallo fra la fine degli Anni Novanta e l’inizio del nuovo Millennio.
La musica di Marc Mac e Dego McFarlane pende infatti le mosse dal breakbeat, dalla house e dalla techno — come testimoniano i loro due primi album datati 1991 e 1994 — per trasformarsi successivamente in una esplorazione del soul, riletto attraverso i codici space age, cosmic, downtempo e nu jazz che caratterizzeranno i loro tre dischi successivi.
4hero diventano così gli alfieri di un retro-futurismo che, ispirandosi alla lezione di Sun Ra e rifacendosi ai miti arcaici della cultura nera, costruisce un nuovo idealismo black in chiave elettronica, intriso di misticismo e di spiritualismo.
Ma 4hero è anche un marchio di fabbrica quando si tratta di remixare materiali altrui. Non a caso artisti come Marcos Valle, Bebel Gilberto, Courtney Pine, Terry Callier, e perfino la nostra Elisa, ricorrono ai loro servigi per rimodellare la propria musica conferendole una dimensione più ballabile e al tempo stesso più “avanguardistica” e universale.
Dal 2007, anno del loro ultimo album “Play With The Changes”, pur non avendo mai annunciato ufficialmente il loro scioglimento, i 4hero hanno di fatto sospeso la loro attività, e tanto Marc quanto Dego hanno proseguito le loro strade separatamente.
Ma nella novantaduesima puntata di The Tinseltown Tracks noi ci concentreremo soprattutto sui quindi anni che hanno caratterizzato il loro lavoro in duo, in modo da osservare più da vicino gli elementi che hanno reso grande e innovativa la loro musica.
L’appuntamento è per venerdì 2 febbraio alle ore 21, ed in replica domenica 4 febbraio alle ore 14, come ogni settimana in compagnia di Massimo Milano.