Nella puntata di venerdì 11 maggio Dario Castelletti ospiterà in studio Silvio Bernelli per presentare la sua ultima fatica letteraria Il biografo di Botto & Bruno (Effigie edizioni). Dal sito della casa editrice: «Se la tua storia non vale la pena di essere raccontata, puoi sempre ingoiare il boccone di essere un mezzo fallito e scrivere di qualcun altro» dice Max Attardi, la voce narrante di questo romanzo. Ed ecco che Max si dedica all’avventura dei suoi amici Botto & Bruno, (veri) artisti contemporanei, famosi per le loro periferie sub-urbane (immaginarie) costruite con (veri) ritagli fotografici. Dalle lezioni all’Accademia delle Belle Arti alle prime esposizioni, dalle mostre all’estero alla Biennale d’arte contemporanea di Venezia. E in mezzo: esperimenti, traslochi, lavori malpagati, feste troppo favolose per non sentirsi a disagio. A un certo punto però anche il biografo finisce prigioniero del cortocircuito tra realtà e invenzione tipico delle opere di Botto & Bruno. E mentre gli artisti spingono lo spettatore dei loro lavori a chiedersi cosa sta davvero guardando, il biografo suggerisce al lettore di interrogarsi: che cosa sto realmente leggendo? Un romanzo che racconta la scoperta di una vocazione. Tra cronaca e fantasia, verità e menzogna, arte e letteratura.
Dalle 10.00 Silvio, che certamente ricorderete per i romanzi autobiografici I ragazzi del Mucchio e Dopo il lampo bianco; e il reportage su Torino in Periferie, ne parlerà con Dario e con coi se vorrete…