Dario Castelletti/Fabrizio Gargarone
Molta musica italiana a questo giro, però non solo. Ricordiamo anche in questo secondo aggiornamento dal ritorno delle nostre rotazioni ad un aggiornamento costante che abbiamo pensato ad un’unica “classifica in ordine alfatico” di cirva 20/30 brani per volta. Occhio quindi ai vari aggiornamenti di questo articolo che pubblicheremo sui nostri social per evnutuali ingressi improvvisi. Nelle didascalie dei brani in playlist tutte le specifiche del caso per rendere la guida all’ascolto il più fruibile ed utile possibile.

NOVEMBRE 2018 – FLASH SUONA:

01 | ANDREW BIRD – Bloodless
Dopo l’inedito “Archipelago” realizzato per la compilation benefica “Songs For Swing Left”, Bird ha rilasciato in questi giorni un altro nuovo brano dalle forte tinte politiche. Non potevamo non inserirlo in play. Il suo ultimo disco di inediti, “Echolocations: River“, risale allo scorso anno.

02 | ANDERSON .PAAK ft. KENDRIK LAMAR – Tints
Oxnard” è il quarto album del rapper-batterista, quello della consacrazione definitiva. Esce il 16 novembre per raccogliere l’eredità di “Malibu” che l’ha trasformato in uno degli artisti più apprezzati della scena hip-hop. Il disco può vantare i contributi di Pusha T, Snoop Dogg, J Cole, The Game, ScHoolboy Q, BJ The Chicago Kid e Rapsody. Il singolo che vi proponiamo è in ft con Kendrick Lamar…

03 | BEIRUT – Corfu
Nuovo album in arrivo: “Gallipoli“, uscirà l’1 febbraio 2019. A darne notizia è stato proprio Zach Condon, che torna con la band e nuovi inediti dopo tre anni di assenza. Registrato tra New York, Lecce e Berlino, conterrà 12 brani. La title track è già in circolazione da un po’, noi vi proponiamo la strumentale “Corfu“. Ad aprile saranno in concerto a Milano.

04 | CAPAREZZA – Una Chiave
Singolo estratto da “Prisoner 709” che recuperiamo con colpevole ritardo (uscito a gennaio scorso). Il testo ha per protagonista un bimbo che è il rapper stesso e il ritornello è un inno: No, non è vero che non sei capace, che non c’è una chiave…

05 | EX-OTAGO – Questa Notte
Prodotto da Garrincha Dischi e INRI e distribuito in licenza da Polydor/Universal Music Italia, indica il continuo della band dopo il successo di Tutto Bene. “Cosa fai questa notte?Tour 2019” debutterà proprio a Torino (Teatro della Concordia) il 30 marzo!

06 | GGTH – Negli occhi degli altri
Gringo Goes To Hollywood, duo ligure formato da Andrea “Gringo” Guidobono (voce, chitarra, synth) e Davide “Dave” Chioggia (batteria, percussioni, pad, cori). Particolarità: Il videoclip di questa canzone è stato girato da Simone Cavazzoni Pederzini, in arte l Regista dei Telefonini, il primo in Italia a realizzare video con il solo uso di uno smartphone!

07 | LUCIO DALLA – Starter
Nell’ambito delle celebrazioni per i 75 anni di Lucio Dalla venerdì 26 ottobre è uscita una raccolta dal titolo “Duvudubà” targata Sony Music (Legacy). Contiene i  capolavori di uno dei monumenti della musica italiana rimasterizzati a 192 khz/24 bit dai nastri originali di studio, la migliore definizione attualmente possibile. La raccolta è impreziosita dalla presenza di un inedito, appunto “Starter” e di alcune rarità come “Ciao” in versione francese, “Il mago pipo-pò“, “Amamus Deus“,”Unknown love“, “Sicilia” e “Campione di Swing“.

08 | MORRISSEY – Back on the Chain Gang
Nel 2019 dovrebbe uscire il suo nuovo album di cover. Nel frattempo (tra un concerto annullato e l’altro) Morrissey ha diffuso la versione in studio di questa cover dei Pretenders del 1982 già eseguita spesso dal vivo dall’ex voce degli Smiths. La traccia farà parte dell’imminente versione deluxe del suo ultimo album “Low In High School” (in uscita il 7 dicembre).

09 | NEKO CASE – Last Lion of Albion
A giugno era uscito “Hell-On”, prodotto dalla stessa Case. Lavoro che ha visto i contributi di importanti artisti tra cui K.D. Lang e Laura Veirs, ma anche Joey Burns (Calexico), Mark Lanegan, Beth Ditto, AC Newman, Eric Bachmann, Kelly Hogan e altri ancora. Da qualche giorno è stato diffuso il video di “Last Lion of Albion“, un lavoro “fatto a mano” molto particolare e suggestivo, quasi commovente, firmato della regista Laura Plansker

10 | PEDRO THE LION – Yellow Bike
La band di Seattle ha annunciato “Phoenix” (primo album a ben 15 anni dal precedente “Achilles Heel“). Uscirà il 18 gennaio 2019 per la Polyvinyl. Il primo singolo di David Bazan e soci è “Yellow Bike“.

11 | SICK TAMBURO (con ospiti) – La fine della chemio
A fine maggio maggio è uscita una versione di questo brano realizzata con un supergruppo: con Jovanotti, Tre Allegri Ragazzi Morti, Manuel Agnelli, Samuel, Elisa, Meg, Lo Stato Sociale, Pierpaolo Capovilla e Prozac+. L’abbiamo persa per strada e ritrovata ora…

12 | STEVE GUNN – NEW MOON
Uscirà il 18 gennaio il suo nuovo album “The Unseen In Between” con la produzione di James Elkington e il contributo di Tony Garnier (per altro collaboratore di Bob Dylan) al basso.

13 | THE GOOD, THE BAD & THE QUEENGun To The Head
Grande ritorno sulle scene per il supergruppo composto da Damon Albarn, leader dei Blur e co-fondatore dei Gorillaz, Paul Simonon, ex bassista dei Clash, Simon Tong, ex chitarrista dei Verve e dal batterista Tony Allen. “Merrie Land” sarà disponibile nei negozi, negli store digitali e sulle piattaforme streaming a partire dal prossimo 16 novembre: sarà disponibile anche in LP, in LP in edizione limitata vinile verde e in una versione CD Deluxe che includerà un libro di 56 pagine con foto inedite, note dallo studio, testi e artwork.

14 | TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI – Caramella
Caramella è uscito ad Halloween. Registrato nei boschi del Montello (Treviso) da Matteo Bordin presso l’Outside Inside Studio, è accompagnato da un video in animazione realizzato da Emanuele Kabu. Dolcetto o scherzetto del nuovo album in arrivo…

15 | ÜSTMAMÒ – La luna alla TV
Il giardino che non vedi” è il loro nuovo album uscito per per Gutenberg/Primigenia Produzioni. Realizzato grazie a una campagna di crowdfunding, il disco vede Luca A. Rossi, Simone Filippi ed Ezio Bonicelli accompagnati da diversi artisti, tra cui anche Silvia Barbantini, primissima cantante della band che torna come autrice dopo trent’anni.

16 | WILLY PEYOTE – Ottima scusa