Stavolta siamo con NICK WATERHOUSE, il trentaduenne cantautore, produttore e chitarrista californiano protagonista di uno stile che si potrebbe collocare in un immaginario 1963 ricostruito con il Lego.
Il quarto capitolo della saga di Waterhouse, che reca semplicemente il suo nome, ritorna sulle sue passioni e influenze, citando stavolta la musica di Irma Thomas e Chico Hamilton, il cinema di Robert Siodmak e Adam Curtis e altri interessanti tic retrò.
Mezzo celato dietro l’aria da finto ingenuo, Waterhouse ama specchiarsi in una curiosa curvatura spazio-temporale che poggia sulle solide basi del rhythm & blues d’annata. Amore e rispetto per il passato non gli impediscono di creare nuovi piccoli classici per un nuovo pubblico, non necessariamente piccolo.

Appuntamento come sempre fissato per le 21.00 di giovedì sera fino alle 22.30. A cura del grande Edoardo Fassio.

➜LA PAGINA DI CBradioflash.to/programmi/catfishblues