Stavolta siamo con la NORMAN JACKSON BAND. Nel suo caso, la critica è stata perentoria: “l’ultimo dei grandi blues men sconosciuti è stato scovato!”
Norman Jackson, un cantante, showman e chitarrista che ha appreso la sua arte dalle leggende urbane di Detroit e del South Side di Chicago, abita in un account di facebook dalle parti di Springfield, Missouri.
Norman ha fatto fare tirocinio al suo sassofonista, Rick Shortt, da quando aveva dodici anni; senza timore di essere accusato di nepotismo, alla batteria ha piazzato proprio il nipote, the Boogieman, mentre il basso lo ha assegnato a un tipo della sua congregazione religiosa.
La sua piccola big band è ora in tour tra Francia, Svizzera e Germania, forte del nuovo album dal titolo apparentemente delatore ‘It’s the Drummer’s Fault‘ (”È colpa del batterista!”).
Appuntamento come sempre fissato per le 21.00 di giovedì sera fino alle 22.30. A cura del grande Edoardo Fassio.

➜LA PAGINA DI CBradioflash.to/programmi/catfishblues