THE TINSELTOWN TRACKS

Hollywood in forma di suono…

The Tinseltown Tracks | n. 085 | It’s Soul Jazz!

Una piccola, silenziosa, ma inesorabile rivoluzione si consuma nel jazz fra la fine degli Anni Cinquanta e l’inizio degli Anni Sessanta. Piccola, perché all’inizio non fa clamore, ma è destinata ad avere un grande impatto sulla musica dei decenni successivi. Una rivoluzione che porta il nome di Soul Jazz, anche se come sempre le etichette rispondono più ad un’esigenza di catalogazione che ad un’effettiva necessità da parte degli artisti di definire ed ingabbiare il proprio lavoro. Per Soul Jazz Leggi tutto >>

The Tinseltown Tracks | n. 084 | Peter Gabriel: There Is Something Out There

Se il valore di un artista si misura dalla sua capacità di rifuggire le formule di successo per esplorare ogni volta nuovi territori, anche a costo di sbagliare colpo, Peter Gabriel meriterebbe un premio per la sua indole nomade e per la sua vocazione di autentico sperimentatore. Sin dal 1975, anno in cui abbandona i Genesis all’apice del loro successo, la sua musica è un viaggio in costante divenire alla ricerca della bellezza nella differenza. E i suoi primi quattro album da solista, che Leggi tutto >>

The Tinseltown Tracks | n. 083 | Antonio Carlos Jobim: Chega De Saudade

Ventitré anni fa — esattamente l’8 dicembre del 1994 — ci lasciava Antonio Carlos Jobim, per gli amici e per gli intimi semplicemente Tom. Una figura la cui portata artistica nella storia della musica del Novecento è paragonabile solo a nomi del calibro di Debussy, Ravel, Gershwin ed i Beatles. Se João Gilberto è stato il respiro ed il ritmo (o come dicono i brasiliani, la batida) della bossa nova, Jobim ne ha rappresentato l’architettura, quel tessuto nel quale si compenetrano perfettamente Leggi tutto >>

The Tinseltown Tracks | n. 082 | Joni Mitchell: Woman Of Heart And Mind

Se c’è un musicista che più di qualunque altro incarna la metamorfosi, la capacità di trasformazione e crescita che è propria del fare arte, quello —o meglio — quella è Joni Mitchell. Joni Mitchell che incomincia la propria carriera nel 1968, come cantautrice folk, e che nell’arco di quattro lunghi decenni costruisce un universo di suoni talmente unico, ricco, complesso e lirico, che avrà una ricaduta definitiva sul modo futuro di fare musica. La cantautrice canadese passa infatti attraverso Leggi tutto >>

The Tinseltown Tracks | n. 081 | 1985: The Last Utopia

Non sempre un decennio coincide con quelli che sono il suo inizio e la sua fine. O meglio, non sempre lo spirito che caratterizza un decennio si rivela a partire da quello che è il suo esordio ufficiale. Prendiamo ad esempio gli anni Ottanta. Dal 1980 al 1982, siamo di fatto ancora in pieni anni Settanta. Lo si percepisce distintamente dando uno sguardo al costume ed, in generale, alla cultura di quel triennio. Solo a partire dal 1983 il cambio d’epoca diventa palpabile con l’ingresso in scena Leggi tutto >>

The Tinseltown Tracks | n. 080 | Snarky Puppy: Heroes With A Thousand Faces

Si definiscono “un gruppo pop che improvvisa molto e senza cantanti”, sono giovani, simpatici, ottimisti e smart, proprio come il mondo di oggi esige. Sono la continuazione del jazz-rock degli anni Settanta e della fusion degli anni Ottanta, una sorta di risposta a quel neo-conservatorismo che aveva rimesso il jazz in giacca e cravatta negli anni Novanta, facendogli scimmiottare le gesta dei suoi padri. Sono gli Snarky Puppy, i cuccioli irriverenti, un collettivo che riunisce a Brooklyn Leggi tutto >>

  • Apri in PopUp

    iTunes Winamp

  • Novità in Missione O.C.

  • Il libro della settimana

  • Radio Flash YouTube

Torna all'inizio