TTT - logo 061Come ben saprà chi ci ascolta con regolarità, sin dall’inizio del nostro programma ci siamo occupati prevalentemente della musica degli ultimi cinquant’anni, un po’ perché è stata il sound della nostra formazione ed un po’ perché in qualche modo continua a definire il nostro gusto attuale. Cinquant’anni complessi, multiformi, pieni di spinte in direzioni differenti, ma accomunati da una figura che come una costante, come una “kappa” matematica, li ha definiti e li ha attraversati nella loro eterogeneità: quella del produttore Tommy LiPuma. Un nome che dalla metà degli anni Sessanta in poi è diventato quasi un brand ed una garanzia di qualità ogni volta che appariva nei crediti di un disco.
Ma che cosa ha trasformato un giovane di umili origini siciliane nato a Cleveland negli anni Trenta e destinato a guadagnarsi da vivere come barbiere in un monumento della produzione musicale? Certamente un contesto storico favorevole in cui l’industria discografica si stava espandendo ed incominciava a fatturare cifre considerevoli, ma soprattutto una conoscenza approfondita di tutti i meccanismi e le fasi di produzione di quell’industria, avendola vissuta sulla propria pelle sin dai gradini più bassi. Il tutto unito ad una sensibilità non comune e ad una profonda cultura musicale che lo hanno portato a diventare il perfetto interlocutore degli artisti, l’uomo capace di intercettare le loro idee e di intuire le loro potenzialità accompagnandoli in un cammino di progressiva crescita umana e professionale. Non a caso LiPuma è stato il produttore che ha introdotto la consuetudine di offrire ai musicisti contratti da cinque dischi, proprio per permettere loro di poter sviluppare e rivelare nel tempo il proprio talento.
Da un punto di vista estetico, invece, la produzione di Tommy LiPuma è sempre stata caratterizzata dalla ricerca di un equilibrio fra le parti che compongono la canzone, rifiutando gli eccessi alla Phil Spector, puntando invece alla creazione di atmosfere sonore in grado di riflettere il mood del brano attraverso una sapiente distribuzione degli ingredienti musicali ed una scelta appropriata dei tempi, in modo da poter dare forma a quel climax emotivo che è in ultima analisi l’elemento che fa sì che una musica resti impressa nella memoria. In linea con questi principi, LiPuma ha determinato il successo di un numero impressionante di artisti, alcuni dei quali saranno protagonisti della sessantunesima puntata di The Tinseltown Tracks, in onda venerdì 3 marzo alle ore 21, con replica domenica 5 marzo alle ore 14, come ogni settimana in compagnia di Massimo Milano.

LA PAGINA DI TTTradioflash.to/programmi/thetinseltowntracks