Blood-Orange-1di Giorgio Valletta Da pochi giorni Blood Orange (al secolo Devonté Hynes) ha pubblicato il suo terzo album “Freetown Sound“: un “tour de force” che prende il nome dal luogo di nascita del padre di Hynes, la capitale della Sierra Leone. Un lavoro profondamente personale e sfrontatamente politico, che tocca tematiche di razza, religione, sesso e sessismo nelle canzoni che lo compongono, fra cui le due che abbiamo scelto, l’autobiografica “Augustine” e “Best To You“, che vede la collaborazione della musicista losangelina di origine honduregna Empress Of.
Fra i dischi più attesi di questo 2016 c’è sicuramente “Wildflower“, che vede tornare sulle scene a ben 16 anni dall’ormai leggendario debutto di “Since I Left You” -un patchwork di paesaggi sonori costruito con oltre 3000 campionamenti- gli australiani Avalanches. Entrano in playlist il primo singolo estratto, la divertente “Frankie Sinatra“, fra riferimenti calypso e il rap di Danny Brown e MF Doom, e la più morbida “Subways“.
I mesi estivi sono come sempre ricchi di singoli che anticipano più corposi progetti futuri: fra questi il ritorno di Beck ai ritmi sincopati con “Wow“, due tracce dal nuovo EP dei Disclosure, fra cui la deliziosa “Feel Like I Do” che campiona uno storico soul singer come Al Green da una traccia del 1972 intitolata “I’m Still in Love With You“. E poi gli Zen Circus, che con “Ilenia” anticipano il nuovo disco di inediti, “La terza guerra mondiale”, in uscita il 23 settembre.
In massima evidenza nella nostra playlist anche i nuovi estratti dai recenti album di Afterhours, Motta, Anohni, Maxwell, Metronomy e altre due tracce da “99.9%“, l’ottimo album di debutto di Kaytranada, fra cui “Lite Spots“, che fa spettacolare utilizzo di un campione di Gal Costa, e “Together“, in collaborazione con gli AlunaGeorge e il rapper GoldLink.
Ormai fra le più celebrate band del rock sotterraneo d’Oltreoceano, entrano in playlist anche i newyorkesi Parquet Courts, con due brani dal quinto album “Human Performance“. Si rifà vivo uno dei campioni del nuovo r&b, ovvero Miguel, con un brano prodotto da Salaam Remi (vedi Any Winehouse). Giungono al quarto album -intitolato proprio “IV“- i canadesi BadBadNotGood, il cui sofisticato suono jazz/hip hop è arricchito nel primo singolo “Time Moves Slow” dal cameo vocale di Sam Herring dei Future Islands. Ed è ispirato quanto piacevole il suono neo-psichedelico dei Beyond The Wizards Sleeve, duo d’eccezione composto dal dj/produttore Erol Alkan e Richard Norris (quest’ultimo già nel duo The Grid e nei Psychic TV…).
Come sempre, i 58 nuovi ingressi nella rotazione di Radio Flash includono numerose produzioni firmate da artisti nuovi o emergenti, come i Whitney, band di Chicago che ha appena pubblicato l’album di debutto, l’acclamato “Light Upon the Lake “, oppure Ben Seretan, inusuale cantatutore di origine californiana che ha appena dato alle stampe il secondo disco, “Bowl Of Plums“. Si parla sempre più insistentemente dei Glass Animals, band di Oxford di cui uscirà a fine agosto il secondo album “How to be a Human Being“. E fra gli artisti più promettenti della scena britannica ci sono gli Honne e Izzy Bizu (qui in un duetto molto radiofonico), e ancora Sampha qui nell’ennesima prova di straordinaria vocalità. Arrivano invece dalla Danimarca i Liss, quartetto il cui pop-soul è ispirato da Pharrell e D’Angelo.
E poi i ritorni di artisti che non hanno bisogno di presentazioni, da Peter Gabriel ai Pixies, fino agli ulteriori brani che anticipano gli imminenti album di Stone Roses e Alicia Keys.
C’è spazio anche per molta musica italiana, con la nuova e ispiratissima “I giovani d’oggi” degli Ex Otago, il pop d’autore dal gusto internazionale del romano Wrongonyou, due brani dal recente album di debutto dei piemontesi Lo Straniero, le ultime canzoni estive per Thegiornalisti e Selton, la versione riarrangiata dai Bluebeaters per il recente singolo di Patrick Benifei, il reggae di Alborosie, il rap di Dutch Nazari, il pathos melodico di Daniele Celona e il suono in bilico tra indie pop, soul ed elettronica della rivelazione CRLN.
Infine entrano in rotazione altri brani dai recenti dischi di Beyoncé, PJ Harvey, Drake, Tame Impala, Vinicio Capossela, Daniele Silvestri, Tre Allegri Ragazzi Morti, Marta Sui Tubi, Giorgieness, Case/Lang/Veirs, Jessy Lanza, Iacampo e Leo Pari.

Come sempre buon ascolto!

➜QUI LE ROTAZIONI COMPLETE: radioflash.to/flashrotations