TTT - logo 027Tema della ventisettesima puntata di The Tinseltown Tracks sarà la CTI Records, fondata nel 1967 da Creed Taylor e lanciata inizialmente come etichetta sussidiaria della A&M di Herb Alpert e Jerry Moss, che ha rappresentato per oltre una decade un osservatorio privilegiato per comprendere l’evoluzione del jazz contemporaneo.
Taylor, che era stato in precedenza uno dei co-fondatori della Impulse — la celebre label di John Coltrane — ed aveva lavorato per Verve, conquistandosi una reputazione di un certo prestigio come produttore di dischi jazz, aveva pensato la sua nuova creatura come un luogo ideale in cui far convergere tutti gli elementi del linguaggio jazzistico tradizionale per poi confezionarli secondo le regole del pop, dando vita ad un prodotto più facilmente fruibile e al tempo stesso più ricco da un punto di vista dell’ambiente sonoro. Sostenuto da arrangiamenti importanti affidati nella maggior parte dei casi a Don Sebesky che si avvaleva di una sezione ritmica costituita quasi sempre da Ron Carter al contrabbasso e da Herbie Hancock al piano elettrico.
Figure che hanno costituito un vero e proprio marchio sonoro per la CTI Records, che in qualche modo anticipa di alcuni decenni quello che sarà lo smooth jazz prodotto a partire dall’inizio degli anni ’90.
CTI definisce dunque un’estetica ed una forma mentis che si declinano — a seconda dei periodi — in varie serie distinte di dischi e di autori, ognuna con un proprio suono specifico. Nel suo catalogo figurano un po’ tutti i giganti musicali dell’epoca, da George Benson a Deodato, passando per Paul Desmond, Freddie Hubbard, Stanley Turrentine, Wes Montgomery, Hubert Laws, Antonio Carlos Jobim, Bob James, Larry Coryell, Milt Jackson e molti altri nomi di grande spessore artistico.
Sin dall’inizio il packaging degli LP diventa un altro degli aspetti che contraddistinguono l’etichetta: da una parte le fotografie cromaticamente potenti di Pete Turner, dall’altra il layout grafico minimalista di Sam Antupit.
Noi ci occuperemo della fase più fertile della Creed Taylor Incororated, ovvero di quei suoi dieci anni di attività che vanno dalla sua nascita fino alla fine degli anni ’70.
L’appuntamento con i suoni della CTI è per venerdì 27 maggio, alle ore 21, con replica domenica 29 maggio, alle ore 14, sempre in compagnia di Massimo Milano.

LA PAGINA DI TTTradioflash.to/programmi/thetinseltowntracks