TTT - logo 026Sono trascorsi esattamente cinquant’anni da quel 1966 in cui nacque dalla fantasia musicale dell’arrangiatore brasiliano Sergio Mendes e dall’astuzia produttiva di Herb Alpert e Jerry Moss il progetto Sergio Mendes & Brasil 66. Una formazione che oggi è un riferimento assoluto per tutti i musicisti e gli amanti della lounge music, ma che all’epoca rappresentò il momento in cui Brasile e Stati Uniti raggiunsero il loro punto di maggior prossimità musicale.
C’era stata, sì, la bossa nova, qualche anno prima, che aveva sedotto i musicisti jazz americani grazie a quell’incontro epocale fra João Gilberto e Stan Getz, che aveva creato un canale di comunicazione ancora aperto ai nostri giorni. Ma Brasil ’66 di Sergio Mendes puntava ancora più in alto, mettendo direttamente a confronto il pop americano dei Sixties con la sensibilità ritmica e armonica brasiliana, e lo ripensava in una chiave nuova che stimolava non poco l’immaginario degli ascoltatori d’oltreoceano.
A potenziare ulteriormente questa formula, vi era poi la presenza di due sensuali cantanti che incarnavano altrettante tipologie femminili ben definite — la bionda e la bruna — e che passando disinvoltamente dall’inglese al portoghese creavano l’illusione di un continuum fra le due culture, come se i tropici e le loro seducenti evocazioni si trovassero giusto dietro l’angolo.
Il primo album di Brasil ’66, grazie all’hit “Mas Que Nada” scritto da Jorge Ben, divenne disco di platino e procurò al gruppo un considerevole successo mondiale che durò fino alla prima metà degli anni Settanta, quando, rimaneggiata la formazione e cambiato il nome in Brasil ’77, il progetto andò via via perdendo quella funzione di ponte culturale che aveva avuto ai suoi esordi a causa della rapida trasformazione del contesto sociale, culturale ed estetico nel nuove decennio.
L’appuntamento con la musica di Sergio Mendes & Brasil ’66 è per venerdì 20 maggio, alle ore 21, con replica domenica 22 maggio, alle ore 14, sempre in compagnia di Massimo Milano.

LA PAGINA DI TTTradioflash.to/programmi/thetinseltowntracks