pj harveydi Giorgio Valletta A cinque anni dall’acclamato ‘Let England Shake’, PJ Harvey ha annunciato i dettagli relativi al suo nuovo album. ‘The Hope Six Demolition Project‘ sarà pubblicato il 15 aprile 2016: è un lavoro che è stato registrato durante una serie di sessioni aperte al pubblico a Londra presso il Somerset House, centro per le arti visive. Le undici canzoni che ne faranno parte sono state ispirate dai viaggi dell’artista inglese in Kosovo, Afghanistan e a Washington D.C. insieme al fotografo e filmmaker Seamus Murphy. Dal disco, che fra l’altro annovera le collaborazioni di Enrico Gabrielli (Calibro 35) e Alessandro ‘Asso’ Stefana (Guano Padano) viene ora svelato il primo singolo ‘The Wheel‘.
Un altro atteso ritorno sulle scene è quello di Iggy Pop, che dopo la reunion degli Stooges ha scelto stavolta Josh Homme (leader dei Queens Of The Stone Age e co-fondatore degli Eagles Of Death Metal) per la realizzazione di ‘Post Pop Depression‘, che uscirà il 18 marzo ed è ora anticipato da ‘Gardenia‘.
E’ stagione di dischi importanti anche per il panorama italiano: venerdì 29 gennaio sarà in circolazione il decimo album dei Marlene Kuntz, ‘Lunga attesa‘, mentre è in calendario per il 26 febbraio il nuovo lavoro di Daniele Silvestri, ora preceduto da una canzone pungente intitolata ‘Quali alibi‘.
In Italia a febbraio per tre concerti, anche i Massive Attack interrompono il loro silenzio discografico con un EP composto da quattro brani “svelati” da un’app, fra i quali ‘Ritual Spirit‘, che li vede collaborare con la straordinaria voce dell’emergente londinese Azekel.
Ad aggiungersi nella fascia più alta della nostra rotazione sono anche nuovi estratti dai recenti lavori di Perturbazione, I Cani, Julia Holter, Grimes ed Anderson.Paak.
Fra i 36 brani che entrano in playlist ci sono altre anticipazioni da album in uscita, come quelli di Underworld, Lapsley, The 1975, DIIV, Flume, Violent Femmes, AlunaGeorge e due delle interpretazioni (dal repertorio di Sly & the Family Stone e Bob Dylan) che appariranno in ‘You And I‘, album postumo di Jeff Buckley in arrivo l’11 marzo e che sarà composto esclusivamente da cover.
Molte le stuzzicanti collaborazioni: l’inedito duetto che coinvolge Matthew E. White e Natalie Prass, il nuovo singolo di Laura Mvula che ospita il nuovamente ubiquo Nile Rodgers, due brani dall’EP ‘Afro‘ che vede il leggendario produttore disco Cerrone interagire con Tony Allen e Manu Dibango, Adriano Viterbini (dei Bud Spencer Blues Explosion) affiancato dalla voce di Alberto Ferrari (Verdena) alle prese con lo standard di Sam Cooke ‘Bring It On Home’, e un progetto “collettivo” di Tricky con gli artisti della sua etichetta False Idols, sotto lo pseudonimo Skilled Mechanics.
Naturalmente non mancano le scommesse per il futuro: ad esempio il rock’n'roll dai colori glam firmato The Struts, oppure il gusto della citazione Motown nel singolo di debutto per Tiggs Da Author, o ancora l’elettronica dance di Danny L Harle, fra gli alfieri dell’etichetta PC Music, o il sofisticato r&b contemporaneo di taglio internazionale dei torinesi Materianera.
A completare il tutto, i più recenti singoli dagli ultimi album di Ezra Furman, Savages, Villagers, C+C= Maxigross e la versione “collettiva” di ‘Here Comes The Sun‘, registrata durante il concerto-tributo George Fest: A Night To Celebrate The Music Of George Harrison, e interpretata da Perry Farrell (Jane’s Addiction, Porno For Pyros) con la collaborazione di Norah Jones, Wayne Coyne dei Flaming Lips e Dhani Harrison, unico figlio del leggendario componente dei Beatles.

Come sempre buon ascolto!

➜QUI LE ROTAZIONI COMPLETE: radioflash.to/flashrotations