FlashTown440Qui trovate la guida ai podcast del mese di maggio del rotocalco quotidiano curato da Dario Castelletti (anche in questo caso chiediamo scusa per il ritardo :-( ):

- dal 5 al 9 maggioVittorio Bertola smaschera il gestaccio di Piero Fassino ai tifosi del Toro durante le celebrazioni dei 65 anni dalla tragedia di Superga con un video che inchioda il sindaco di Torino, il Consigliere Comunale 5 Stelle racconta ai nostri microfoni come è andata. Giovanni Minerba (direttore del Festival) fa il bilancio dell’edizione 2014 del TGLFF. Inizia il Salone del Libro e FT segnala le iniziative di De Agostini con Raffaella Bianucci, di Zandegù con Marianna Martino, di Del Vecchio con Pietro Del Vecchio, di Minimum Fax con Daniele Di Gennaro e con Marco Cassardo parliamo del suo ultimo libro “Un uomo allegro“.
- dal 12 al 16 maggio: la settimana si apre e si chiude con la questione legata alla chiusura del campeggio Villa Rey. Una vicenda paradossale che priva Torino del suo storico camping, martedì con Marco Grimaldi e venerdì con Luca Cassiani abbiamo provato a capirci qualcosa di più. Marco Lombardi ci presenta “Terremotività” il suo secondo romanzo e Fabio Guida racconta la realtà di Plug: Creativity, il design applicato al sociale. Nella puntata di giovedì torna Stefano Saladino (Presidente dell’Associazione Luoghi Di Relazione) questa volta per parlarci di Create24, mentre Vittorio Castellani ci guida attraverso gli Ortinfestival!
- dal 19 al 23 maggio: nelle puntate di martedì, giovedì e venerdì Marco Lombardi inviato a Cannes ci ha raccontato l’edizione 2014 del Festival del Cinema. Martedì abbiamo ospitato Annalisa Pellino per parlare del progetto “L’Arte di Fare la differenza”. Giovedì Alberto Fierro ci ha presentato l’incontro alla Fabbrica delle E con la giornalista israeliana pluripremiata per la sua coraggiosa attività Amira Hass, mentre Stefano Saladino (Presidente dell’Associazione Luoghi Di Relazione) questa volta ci ha presentato “Business Meets Digital“. Abbiamo chiuso la settimana e gli approfondimenti di maggio con il Maître Davide Ostonero che ci ha illustrato le particolarissime “cene a 4 mani” del Ristorante Ruràl.