To match feature Poland-WalesaQuesto sabato Vodkabolario si tratterrà sulla lettera polacca “Ł”, una specificità pressoché esclusiva del polacco adottata nel 1440 da Jakub Parkoszowic per la prima volta, da pronunciarsi come “u”. La lettera presente nel cognome di Lech Wałesa, di cui parleremo in studio con Donatella Sasso (Istituto Salvemini) nella ricorrenza del 25° anniversario delle prime elezioni libere in Polonia. La lettera di “łamanie” (rottura), come quella irreparabilmente avvenuta un secolo orsono a Sarajevo ai danni degli equilibri europei, di cui parleremo con Rocco Riccio, regista del documentario “Sarajevolution” che pure ospiteremo in studio. Di un’altra rottura, quella dell’Ucraina dal precedente corso politico, tratteremo al telefono con Jasmina Tesanovic, che si trova a Kiev nell’ambito del cosiddetto Yanukovich-leaks. Le sorprese non finiscono qui, ovviamente, così come non finisce mai l’eco della buona musica suonata dal nostro Dj Je Pijan (Matteo Barbiero).
Loredana Pianta e Alessandro Ajres vi aspettano dalle 17.30 alle 19.30 di sabato 7 giugno per la 26ª puntata di Vodkabolario – voci dall’Est Europa. Non mancate!

➜LA PAGINA DI VODKABOLARIOradioflash.to/programmi/vodkabolario