Manifestanti-pro-euro-in-piazza-a-KievLa nuova puntata di Vodkabolario vedrà protagonista la lettera “M” come “maidan”, vocabolo che significa semplicemente “piazza” in ucraino (ma anche in arabo e persiano), che ormai si identifica tuttavia con l’epicentro della rivolta di Kiev. Nella ricorrenza dell’8 marzo, ne parleremo in studio con due donne che hanno seguito gli sviluppi della protesta di giorno in giorno: Anna Zafesova (La Stampa), una delle voci più razionali in giorni di grande confusione, e Andreja Restek, fotoreporter testimone dei più grandi eventi storici contemporanei, di recente in Siria e Ucraina appunto. In collegamento telefonico ci sarà Halyna Storozhynska dell’associazione “Nadiya” di donne ucraine a Brescia, scese in piazza di recente a sostegno della protesta e contro la guerra. Infine l’appuntamento fisso, ormai, con il balconcino di via Mercanti, 3 dove Maksim Kristan e Daria Spada ci aggiorneranno sulle indiscrezioni del vicinato, chicche dal backstage e le ultime novità sugli indici della Borsa di Zagabria… Sarà anche la puntata di “M” come “musica”, dunque preparatevi a un fantasmagorico viaggio attraverso le sonorità dei luoghi nostri preferiti!
Loredana Pianta e Alessandro Ajres che vi aspettano quindi dalle 17.30 alle 19.30 di sabato 8 marzo per la 14ª puntata di Vodkabolario – voci dall’Est Europa. Non mancate!

➜LA PAGINA DI VODKABOLARIOradioflash.to/programmi/vodkabolario