LogoGMDRdi Dario Castelletti
Oggi è la Giornata Mondiale della Radio una giornata per celebrare la radio come mezzo per migliorare la cooperazione internazionale tra le emittenti e per incoraggiare le principali reti e radio comunitaria allo stesso modo per promuovere l’accesso alle informazioni, libertà di espressione sulle onde radio. Ricordiamo che questo evento ha l’obbiettivo di focalizzare l’attenzione su emittenti, sostenitori, ideatori e network di tutto il mondo, per valorizzare e celebrare il medium radiofonico.
L’UNESCO attesta alla radio il fondamentale ruolo di spazio mediatico dove affrontare argomenti e vicende che riguardano la vita di tutti i giorni delle persone, oltre che rappresentare in casi di emergenza il miglior mezzo di comunicazione concepito dall’essere umano per veicolare le notizie il più velocemente possibile.
Il World Radio Day è stato proclamato il 3 novembre del 2011, la data del 13 febbraio è stata scelta perché coincide con la data di lancio della radio delle Nazioni Uinte avvenuto nel 1946.
Per il 13 febbraio 2014 l’Unesco ha scelto di occuparsi delle politiche di genere, promuovere la parità tra i sessi e il rafforzamento del ruolo delle donne. La giornata ha l’obiettivo di eliminare ogni tipo di stereotipo e sensibilizzare emittenti, dirigenti, giornalisti e governi a sviluppare nuove strategie nella rappresentazione dell’universo femminile. Tra i traguardi perseguiti anche forme inclusive sotto l’aspetto professionale, attraverso la promozione delle sensibilità e capacità delle donne nella produzione di contenuti e la tutela delle giornaliste radiofoniche.

Viva la radio! Viva Radio Flash!