Mille tra giornalisti e tecnici delle emittenti locali piemontesi rischiano di perdere il posto di lavoro. L’appello di lavoratrici e lavoratori di Telesubalpina merita di essere raccolto, soprattutto dai colleghi che con fatica indicibile stanno assicurando la sopravvivenza di altre realtà, televisive o radiofoniche. Da questa crisi si esce soltanto facendo rete e (appena possibile) sistema, immaginando un modello di sviluppo che permetta ad un capitale umano ricco di professionalità di continuare a far sentire la propria voce.
Con questo spirito nasce I Mille, approfondimento che si propone di far partire una sorta di “nuova spedizione”, dando la parola a chi si sta battendo per svolgere il proprio mestiere con tutti i crismi. Il pluralismo dell’informazione è come la democrazia o la libertà: ne cogliamo il senso solo quando lo perdiamo. Appuntamento a mercoledì 3 aprile in diretta dalle 9.35 alle 10, all’interno di Fuori Onda con Gianluca Gobbi: vi aspettiamo per salpare insieme.

L’APPELLO DEI LAVORATORI DI TELESUBALPINA NELL’ULTIMO TG