I primi soccorsi alla Lafumet …tre esplosioni, i conseguenti boati provenienti dal magazzino e le fiamme che divampano nel capannone. Il primo bilancio dell’incendio scoppiato nel primo pomeriggio alla Lafumet di Villastellone [Via Don Eugenio Bruno 12 a pochi km dalla tangenziale sud di Torino] è di 4 feriti gravi: secondo le prime informazioni i lavoratori feriti stavano operando su macchinari di trattamento di materiale metallico. Il primo scoppio sarebbe avvenuto durante la compressione di alcuni recipienti all’interno dei quali era presente liquido infiammabile.
Sul luogo dell’incidente sono ovviamente intervenuti carabinieri, vigili del fuoco e numerose ambulanze del 118, che hanno soccorso anche altre persone. I quattro feriti più gravi – classificati come codice rosso – sono stati intubati, sedati e trasferiti all’ospedale Cto di Torino. A Villastellone sono arrivati anche i tecnici dell’Arpa per l’effettuazione di rilevamenti sull’impatto ambientale che potrebbe avere l’incidente.
La Lafumet dà lavoro a circa cento persone e si occupa di quattro servizi: depurazione reflui liquidi e gassosi, lavaggio e riutilizzo contenitori, trasporto rifiuti e bonifiche. L’impianto di Villastellone, che sorge a pochi chilometri dalla tangenziale sud di Torino, copre un’area di 50 mila metri quadri dei quali 20 mila di fabbricati.
Gianluca Gobbi se ne occuperà in network nei GR delle 17.30 e delle 19.30.