Il cortile di Via Barbaroux 35 luogo dell'aggressione a MusyLa prima notizia a giungere dalle Molinette è stata in merito all’operazione per rimuovere un ematoma cerebrale causato dalla caduta dopo il ferimento: l’intervento di neurochirurgia a cui è stato sottoposto il consigliere comunale torinese è iniziato alle dieci ed è durato fino a dopo mezzogiorno, lo hanno detto i medici che lo seguono. Aggiungendo che solo il prosieguo dirà se il paziente riporterà deficit neurologici. Musy è stato infatti colpito alla testa dai proiettili di striscio.
Riporta ancora il primo bollettino diramato questa mattina: “…mostra discreta ossigenazione, i parametri cardiocircolatori sono regolari, addome trattabile senza apparenti lesioni penetranti. Si repertano fori di ingresso a livello del braccio destro e a livello scapolare sinistro, è presente una ferita lacerocontusa sul cuoio capelluto. Il controllo radiologico del torace mostra la presenza di due proiettili ritenuti. La consulenza del chirurgo toracico ha escluso al momento indicazioni di chirurgia toracica. Attualmente la prognosi è riservata”.
Il prossimo bollettino alle 17.30.
Gianluca Gobbi, che sta seguendo questo fatto gravissimo dai primi momenti subito successivi all’agguato, vi aggiornerà in Network nei GR delle 17.30 e 19.30 e all’interno di Popline dalle 18.35. Il collegamento in diretta dalle Molinette con Gianluca in Popline è previsto per le 19.00 circa.